I migliori portabiciclette per auto e SUV nel 2020

Stai cercando un portabiciclette per trasportare le tue bici?

Se hai provato a trasportare le bici all’interno della tua auto, probabilmente sai che può essere una seccatura e talvolta lasciare un gran casino da ripulire.

Non solo dovrai rimuovere le ruote, ma rischi anche di macchiare i tuoi sedili con fango, sabbia e catena sporca.

Ottenere una rastrelliera per biciclette è la risposta.

Se devi trasportare più di una bici, allora ne avrai sicuramente bisogno.

Leggi di più :

Non sei sicuro di quale ottenere?

Ecco dei migliori portabici da prendere in considerazione.

Migliori rullo interattivo e intelligente

1. Yakima

L’autostrada non fa eccezione. Rilascia la ruota anteriore della bici nel supporto, quindi ruota la manopola di serraggio TorqueRight per bloccare la ruota in posizione. Una cinghia posteriore fissa la ruota posteriore per accertarsi che la bici poggi saldamente nel vassoio.

Le staffe di montaggio senza attrezzi si adattano alla maggior parte dei portapacchi. Questo portabici è compatibile con il sistema di chiusura 2 SKS di Yakima, che blocca il montaggio sulla cremagliera e la bicicletta sul supporto.

L’Highroad è compatibile con biciclette con ruote di dimensioni comprese tra 26 “a 29” e larghezze dei pneumatici fino a 4 “.

2. Sea Sucker Mini Bomber 2

Il design innovativo di Sea Sucker Mini Bomber 2 ti consente di trasportare la tua bici praticamente ovunque sulla tua auto per trovare una superficie liscia.

Questo supporto per bici utilizza supporti a ventosa che ti consentono di montare la bici sul tetto, sul portellone posteriore o sul lunotto posteriore della tua auto senza alcun hardware di montaggio aggiuntivo.

Basta applicare le gigantesche ventose per la forcella anteriore e la ruota posteriore, bloccare la bici nel supporto della forcella, allacciare la ruota posteriore e sei pronto per partire.

Preoccupato di riporre la tua fiducia nelle coppe per le aspirazioni? Non esserlo. Le ventose del Mini Bomber 2 sono classificate fino a 210 libbre. tirare la forza.

3.Thule Raceway Pro

Thule è diventato sinonimo di qualità e innovazione quando si tratta di portabici.

Thule Raceway Pro non fa eccezione.

Questo rack presenta una serie di innovazioni che sicuramente piaceranno ai ciclisti disposti a pagare un premio per un rack per montaggio su baule. I cavi a cricchetto sicuri assicurano che questo rack sia saldamente fissato al tuo veicolo con il suo FitDial brevettato mentre la gabbia No-Sway di Thule impedisce il contatto da bici a bici durante il trasporto.

I supporti gommati con la tecnologia di smorzamento della strada di Thule fissano la tua bici al portapacchi.

Sei preoccupato per qualcuno che sta andando via con il portabiciclette e le bici?

Raceway Pro include un cavo bloccabile che fissa la bici al portabici e il portabici all’auto.

Devi conservare Raceway Pro quando non è in uso? Nessun problema. Questo rack si piega in piano per essere riposto.

4. Saris MOCS0086

 Saris trasporta due mountain bike in modo sicuro e in sicurezza . Il design lascia abbastanza spazio tra bici e auto.

può adattarsi alla maggior parte di berline, minivan, SUV e perfino auto con spoiler. Saris ritiene inoltre che anche i rack montati sul bagagliaio debbano essere eleganti.

Questo rack è disponibile in quattro diversi colori tra cui rosso, blu, giallo, grigio e nero.

5. Kuat NV 2.0

Kuat è noto come un pioniere nei portabici in stile piattaforma con attacco a gancio.

La seconda versione di NV prende la prima versione già popolare e apporta miglioramenti su di essa. NV 2.0 è dotato di un nuovo sistema di rotazione che consente di inclinare il rack per accedere al bagagliaio o al portellone posteriore della propria auto o SUV.

Anche la culla della NV è ora regolabile per consentire bici grasse e passi più lunghi. NV 2.0 presenta cavi di bloccaggio più lunghi per una maggiore sicurezza e bracci a cricchetto migliorati per fissare la bici al rack.

Una delle caratteristiche più interessanti dell’NV è il suo accessorio Trail Doc, che trasforma questo rack in un supporto di riparazione mobile per le riparazioni sul campo. L’azienda si concentra non solo sulla qualità e sulla funzionalità, ma anche sullo stile.

Questo potrebbe essere il portabiciclette più bello che puoi mettere sulla tua auto.

I 3 tipi comuni di portabici

Oggi, i 3 portabici più comunemente trovati sono:

  • Tetto
  • intoppo
  • Tronco

Molti dei marchi leader come Thule, Yakima, Kuat e Saris hanno tutti e 3 i tipi nella loro gamma di prodotti.

In recent years, hitch racks are gaining popularity among cyclists mainly due to its ease of loading the bikes. Roof and hitch mounted racks are more expensive while trunk mounted racks are more affordable.

Let’s take a deeper look into each type of bike racks.

1. Roof Mounted

 

Questo è il tipo di rack preferito di tutti i tempi.

Probabilmente li hai visti ovunque in tutti questi anni, anche in occasione di gare ciclistiche professionali.

I portapacchi richiedono che il veicolo abbia un portapacchi. Alcuni veicoli, in particolare i SUV, sono forniti in fabbrica. Se il tuo veicolo non ne ha uno, puoi sempre procurarti quelli aftermarket.

2. Attacco montato

gli scaffali vengono in due varietà;

  • Bracci di supporto
  • Stile piattaforma

Entrambi gli stili si collegano alla tua auto tramite un attacco a gancio da 2 “o 1,25”. Questo, ovviamente, significa che il tuo veicolo deve avere un ricevitore con gancio di traino per utilizzare questo tipo di portapacchi.

Se la tua auto, SUV o camion non ha un ricevitore con gancio di traino, dovrai acquistarne e installarne uno se intendi utilizzare questo stile di rack.

Bracci di supporto

I supporti per bracci di supporto come Yakima DoubleDown 4 possono trasportare fino a quattro biciclette attraverso due bracci di supporto che le sostengono. Questi rack hanno un’altezza di supporto bassa, il che li rende relativamente più facili da usare rispetto ai rack del tetto.

Poiché i ganci di traino si trovano nella parte posteriore della tua auto, le tue biciclette sono anche protette da insetti, rocce sollevate e forti venti.

Stile piattaforma

I supporti in stile piattaforma si attaccano anche al gancio della tua auto, ma invece di sostenere la tua bici per il suo telaio, un supporto per gancio della piattaforma trasporta la tua bici in un vassoio, simile ai supporti del rack.

Questo stile di supporto per gancio di traino è una buona opzione per biciclette con telaio in carbonio, mountain bike a sospensione completa e altre biciclette con telai incompatibili con i supporti dei bracci di supporto.

Funzionano bene anche con e-bike più pesanti grazie alle loro altezze di carico basse. Paghi per questi vantaggi però.

Le cremagliere con attacco a piattaforma come Yakima Holdup sono in genere le cremagliere più costose sul mercato.

3.MONTATE SU PORTABAGALI

 

I portabagagli si montano sul retro del veicolo attraverso un sistema di cinghie e ganci. I loro vantaggi includono l’attacco rapido e il distacco alla tua auto.

Questi rack sono inoltre generalmente compatibili con una vasta gamma di auto che consentono di trasferirli facilmente da un veicolo all’altro. I portabagagli sono anche i più economici tra quelli per portabici. Un buon esempio è l’Allen Sports Deluxe che contiene 2 biciclette.

Il rovescio della medaglia è che offrono poco in termini di sicurezza. La maggior parte di questi rack può essere facilmente staccata dalla tua auto. E a causa del fatto che si attaccano al retro della tua auto, ti impediscono di aprire il bagagliaio o il portellone posteriore durante l’uso.

Guida dell'acquirente di Portabici

Hai deciso di aver bisogno di un portabiciclette per la tua auto, ma non sei sicuro di quale portabici comprare.

Quanto devi spendere per assicurarti di avere un rack di qualità che consenta di tenere saldamente la tua bici?

Quante bici dovrebbe contenere il tuo rack e quali rack sarai in grado di installare e disinstallare facilmente?

Ti guideremo attraverso le funzionalità che dovresti considerare prima di effettuare un acquisto. Offriremo anche il nostro elenco dei migliori rack sul mercato.

Non ti fa molto bene se acquisti un rack che non può trasportare tutte le bici che devi trasportare.

Gli autostop, come Yakima DoubleDown 4 e Yakima Holdup, ti permetteranno di trasportare fino a quattro biciclette.

Mentre potresti vedere verso l’alto di otto bici legate al tetto di un’auto da tour pro durante un grande tour, i portapacchi disponibili per noi civili sono generalmente limitati a due.

2. Qualità

Ovviamente, non vuoi che il portabici che scegli di avere un guasto meccanico mentre la tua bici è attaccata ad esso.

La maggior parte dei portabiciclette sono realizzati con materiali metallici di qualità che sono costruiti per tenere saldamente la bicicletta sul portapacchi e il portapacchi sul veicolo.

Ma vuoi anche assicurarti che il rack non danneggi. I rack di qualità utilizzano contatti in gomma e schiuma per prevenire danni a entrambi.

3. Facilità d’uso

La facilità d’uso del portabici è importante su due livelli.

Innanzitutto, quanto è difficile installare e disinstallare il rack sulla tua auto? Se hai intenzione di installarlo e lasciarlo lì per sempre, è tollerabile un processo di installazione che richiede tempo.

Se il rack si accenderà e si spegnerà periodicamente, prendine in considerazione uno facile da mettere e togliere dalla tua auto.

È inoltre necessario considerare quanto sia facile caricare e scaricare le biciclette. Le auto con portapacchi, ad esempio, richiederanno una maggiore resistenza della parte superiore del corpo rispetto ai portabagagli, che sono inferiori al suolo.

4. Dimensioni di archiviazione

A meno che tu non abbia intenzione di mantenere il rack installato sulla tua auto indefinitamente, allora ha bisogno di un posto dove vivere quando non è in uso.

Rack come Thule Raceway Pro e Kuat NV 2.0 si piegano quando non vengono utilizzati per una facile memorizzazione.

Considera come conserverai il tuo rack quando non è in uso.

5. Sicurezza bici
Di tanto in tanto lascerai la bici sul portapacchi mentre entri per pagare la benzina o mangiare qualcosa. Vuoi assicurarti che la bici sia ancora lì quando torni.

Molti rack, tra cui Yakima Highroad e Kuat Trio, offrono funzionalità di sicurezza per prevenire i furti.

 

Domande Frequenti

Hai domande sui portabici?

Proviamo ad aiutarti a rispondere alle domande più frequenti per te.

1. Le mie bici saranno al sicuro durante il trasporto?
Sì, le bici saranno al sicuro se sono montate in modo sicuro. Ma non lasciare nulla al caso. Ricordati sempre di controllare e ricontrollare prima di avviare l’unità.

Se possibile, scegli sempre marchi affidabili per portabici in quanto sono costruiti meglio con materiali di alta qualità.

2. È possibile rubare i portabici?
Sì, possono farlo, specialmente quelli montati sul tronco e sul gancio di traino.

I modelli più economici di solito non sono dotati di un lucchetto che fissa il portapacchi al tuo veicolo.

I modelli da medi a premium di solito sono dotati di due serrature; uno per bloccare il portapacchi sul veicolo e l’altro la bici sul portapacchi.

3. Quali tipi di rack sono adatti per SUV?
I portabagagli sono ideali per SUV. Dato che sono bassi in altezza, è più facile caricare le bici.

Se il tuo SUV ha già un portapacchi o binari sul tetto, puoi anche prendere in considerazione i portapacchi.

4. I portapacchi danneggiano la mia auto?
No, non danneggerebbero la tua auto se fossero installati correttamente. Assicurati di utilizzare il modello di portapacchi giusto per la tua auto.

5. Quante bici posso montare su un portapacchi?
Un portabici da tetto può contenere una bici. Se devi trasportare più di 1 bici, dovrai procurarti un altro portabici da tetto. In genere, il tetto di una berlina o SUV può contenere fino a 4 portabici da tetto.

6. Posso passare l’autolavaggio con portapacchi?
NON è consigliabile passare attraverso l’autolavaggio con portapacchi a causa del rischio che le parti dell’autolavaggio possano impigliarsi nei portabagagli. Marchi come Yakima hanno esplicitamente sconsigliato di farlo.

Ti piace questo articolo ?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Condividi su Twitter
Share on linkedin
Condividi su Linkdin
Share on pinterest
Condividi Pinterest

Aggiungi un commento