I migliori guanti da ciclismo per l’estate del 2020

Quando sali sulla bici, la prima cosa che pensi potrebbe non essere quella di proteggere le tue mani.

Anche quando fa caldo, i guanti da ciclismo possono essere utili e sono indispensabili per la guida a basse temperature.

Il tipo di guanti da ciclismo, o alcuni si riferiranno a guanti necessari, dipende dal tempo e, naturalmente, dalle tue preferenze personali.

Ulteriori letture:

7 cose importanti da considerare prima di acquistare guanti da ciclismo su strada
Domande frequenti
Altrimenti, ecco le mie migliori scelte di guanti da ciclismo.

I migliori guanti da ciclismo per l'estate

Giro 2018 Zero CS

I guanti Zero CS sono i migliori guanti Giro di alto livello per coloro che cercano un’imbottitura zero.

Non lasciarti ingannare dal suo design molto minimalista e leggero. Non solo è molto traspirante, la presa e il controllo sono perfetti con l’uso del 100% di pelle di pecora attorno ai palmi.

Si adattano perfettamente per darti una tariffa molto reale del tuo manubrio. Per coloro che sono attenti alla moda, sono disponibili in 6 colori diversi che si abbinano sicuramente al tuo kit del giorno.

Castelli Arenberg guanti

Castelli è uno dei migliori marchi di abbigliamento per ciclismo ed è in circolazione da oltre un secolo.

I guanti Arenberg sono leggeri ma funzionali. Nessuna sorpresa qui proveniente da un marchio rispettabile.

Sono progettati ergonomicamente con i palmi in pelle scamosciata e l’imbottitura in gel minimale nei punti in cui è necessaria la massima protezione.

La traspirabilità è perfetta con l’uso di tessuti a rete sui pannelli posteriori. Ancora più importante, puoi essere sicuro di ottenere una vestibilità perfetta con le chiusure regolabili del polso in velcro.

Gore Wear C5 Vent

Probabilmente conosci il marchio Gore per l’outdoor. Ma sapevi che sono anche appassionati di ciclismo attraverso un marchio chiamato Gore Bike Wear.

Come per tutti i prodotti Gore, puoi aspettarti un paio di guanti di qualità. I gel dei guanti C5 sono strategicamente inseriti attorno alle aree del palmo per un’efficace imbottitura.

È altamente traspirante utilizzando tessuti proprietari Gore sui pannelli posteriori per quei giorni caldi.

Ci sono anche anelli tra le dita per una facile rimozione, un bel tocco di Gore.

Giro Monaco II Gel Bike

Today Giro they make a wide range of cycling gears and they’re well-known for their helmets and cycling shoes.

The Giro Monaco 2 is the improved version of the original Giro Monaco gloves. They’re designed for high-mileage riders who are tough on their gloves.

The vented leather palm, gel padding and double stitching ensure it holds up for ride after ride.

Fit wise, the wrists are adjustable via a velcro strap and they have a breathable, stretchy back panels.

GripGrab Guanti da Ciclismo Breve

GripGrab è un marchio sportivo danese specializzato in ciclismo e corsa. I guanti GripGrab Rouleur sono realizzati con tessuti leggeri e traspiranti con una sezione del palmo imbottita.

Ciò che rende eccezionale il Rouleur è la sua imbottitura brevettata chiamata DoctorGel che è stata sviluppata con gli input di atleti professionisti e professionisti medici. Ci sono 3 diversi spessori di imbottitura da 2mm a 4mm e 6mm.

GripGrab Rouleur utilizza un’imbottitura in gel da 4 mm che crea un perfetto equilibrio tra comfort e controllo.

I migliori guanti da ciclismo per la primavera / autunno

Gore C5 Trail, Guanti

Il marchio Gore Bike Wear è la gamma di abbigliamento da ciclismo di Gore. Con Gore, raramente sbaglierai con i loro prodotti. Anche questo paio di guanti da ciclismo autunno / inverno non fa eccezione.

Se solo potessi usare 4 parole per descriverlo; leggero, impermeabile, antivento ma traspirante.

Utilizza la membrana in tessuto Gore-Tex per raggiungere le sue capacità di impermeabilità e traspirabilità, rendendo le dita comode soprattutto durante le giornate bagnate o se stai cavalcando duro.

L’impermeabilità al vento è ottenuta attraverso i tessuti Gore Windstopper, ormai tradizionali.

Puoi comodamente scendere a circa 0C / -1C senza sentire l’intorpidimento o gli effetti di formicolio dal freddo durante la guida.

Castelli Scalda PRO Glove

Castelli è un altro marchio che raramente si può sbagliare quando si tratta di abbigliamento da ciclismo.

La Scalda Elite è la risposta di Castelli a un leggero guanto da ciclismo autunno / inverno a dito pieno. È pensato per essere indossato a temperature fino al punto di congelamento. Forse anche più basso se hai una buona tolleranza al freddo.

È realizzato con tessuti elastici, impermeabili e antivento che assicureranno che le dita rimangano calde durante la guida. Sarai anche felice di sapere che il pollice, l’indice e il medio sono compatibili con il touchscreen.

Sealskinz Ultra Grip

Sealskinz è un marchio di abbigliamento per esterni con sede nel Regno Unito. Producono calzini da ciclismo, guanti e cappelli per vari sport come il ciclismo, la corsa, la camminata e l’equitazione.

A differenza della maggior parte dei guanti da ciclismo invernali, questo paio di guanti Sealskinz è realizzato in 97% nylon sui suoi strati esterni. Gli strati interni sono realizzati in lana merino 84% che offre molto calore fino a circa 35F / 2C. Il dito indice è compatibile con il touchscreen e ti consente di accedere ai tuoi telefoni senza dover rimuovere i guanti.

Soprattutto, questo paio di guanti non si limita al ciclismo. Puoi usarlo anche per altre attività all’aperto durante l’inverno.

PEARL IZUMI – Ride PRO Softshell Lite Guanti

Questo paio di guanti si trova nella serie PRO di punta di Pearl Izumi. È stato aggiornato per l’autunno / inverno 2018 per renderlo più adatto alle mani.

Essendo una versione Lite, può essere indossato comodamente fino a circa 35F / 2C prima di doverli scambiare con altri come i guanti PRO AmFib, che hanno migliori proprietà termiche.

Usando 50 grammi della serie Gold di Primaloft per l’isolamento, puoi essere certo che le tue dita saranno schermate dal freddo invernale e mantenute calde per tutta la corsa. Gli strati esterni sono anche resistenti all’acqua, essendo stati trattati con una finitura DWR (Durable Water Repellent).

I palmi interni sono realizzati con palmo in pelle sintetica con stampa in silicone per offrirti una presa salda sul manubrio, soprattutto quando è bagnato.

I migliori guanti da ciclismo per l'inverno

Craft Siberian, Guanti impermeabili da ciclismo

Quando si tratta di abbigliamento invernale all’aperto, marchio svedese, Craft è tra i migliori. In effetti, puoi vederli mentre uccidono la maggior parte degli atleti nelle recenti Olimpiadi invernali.

I guanti Siberian Wind sono progettati per la guida in climi freddi con temperature che scendono fino a 25F / -4C.

È principalmente realizzato in poliestere con interno felpato per offrire alle tue mani calore extra. Lo strato esterno in softshell è sia antivento che impermeabile, come dovrebbe essere un guanto da ciclismo invernale.

È possibile scegliere tra 2 colori: nero o giallo neon.

Seal Skinz Highland XP Guanti di Ciclismo, Ciclismo

Le Highland sono senza dubbio i guanti da ciclismo più caldi di Sealskinz per la stagione invernale. Puoi indossarli comodamente a temperature inferiori allo zero senza avere le sensazioni delle dita insensibili.

Per ottenere il massimo calore, Sealskinz utilizza 3 materiali principali. Il corpo è realizzato in neoprene, che lo rende impermeabile al 100%.

La pelle scamosciata sintetica viene utilizzata sul palmo per fornire imbottitura e presa sul manubrio, mentre Climashield (lo stesso usato dai militari statunitensi) viene utilizzato per l’isolamento dal freddo.

È disponibile solo nel colore nero.

Giro Proof inverno

La prova è fino ad oggi i guanti da ciclismo invernali più caldi di Giro.

Puoi indossarlo a temperature inferiori allo zero fino a 20F / -7C e avere ancora dita calde. Il calore extra si ottiene attraverso una combinazione dei materiali di base PowerDry di Polartec e uno strato interno felpato.

È completamente impermeabile ma traspirante, grazie alla membrana Outdry sviluppata dal noto marchio outdoor Columbia.

Se vuoi un paio di guanti ancora più caldi, scegli la Giro 100 Proof.

Guida per l'acquirente di guanti da ciclismo su strada

1. Misura
Questa è di gran lunga la considerazione più importante. Il corretto dimensionamento è fondamentale per garantire che il guanto da ciclista si adatti in modo appropriato.

Lasciatemi spiegare.

Un paio di guanti troppo piccoli e attillati potrebbe provocare irritazioni e fastidio. Lo troverai anche fastidioso quando i guanti scavano tra le dita.

Se è troppo grande, le dita tenderanno a oscillare all’interno rendendo difficile afferrare il manubrio in modo corretto e sicuro.

Inoltre, tieni presente che i guanti sono disponibili in tutte le forme e tagli. Alcuni sono stretti e corti mentre alcuni sono larghi e lunghi.

Controlla sempre la guida alle taglie del produttore.

La dimensione dei guanti da ciclismo viene determinata misurando la circonferenza della mano nel punto più largo sotto le nocche. Se necessario, dovresti anche misurare la lunghezza della mano dalla punta del dito medio al polso.

Il più lungo di queste due misurazioni determinerà la tua taglia.

SUGGERIMENTO PRO: i guanti devono adattarsi perfettamente; né troppo piccolo né troppo grande.

2. Livelli di imbottitura
I livelli di imbottitura in ciascun paio di guanti variano.

A un’estremità dello spettro c’è un’imbottitura zero. All’estremità opposta c’è la massima imbottitura mentre ce ne sono alcuni che cadono ovunque in mezzo.

Le imbottiture sono posizionate intorno alle aree del palmo a contatto con i cappucci e le gocce della bicicletta.

La posizione dell’imbottitura di ciascun guanto potrebbe differire leggermente, ma generalmente copre le stesse aree.

Esistono 3 tipi principali di materiali utilizzati per l’imbottitura. La principale differenza tra questi è il loro costo e qualità.

Schiuma. La forma più economica di imbottitura e può essere trovata in guanti di livello medio-basso. Non fornisce una buona sensazione del manubrio.
EVA. Conosciuto anche come etil vinil acetato. Questo è anche un materiale comunemente usato per l’ammortizzazione delle scarpe da corsa. Si può trovare nei guanti di fascia medio alta.
Gel. Questi sono morbidi e morbidi e di solito vengono utilizzati nei guanti di fascia medio-alta.
Ormai ti starai probabilmente chiedendo,

Hai bisogno di imbottitura?

Pro. L’imbottitura assorbe le vibrazioni della strada e distribuisce la pressione quando si pedala su strade sconnesse.
Con. Troppa imbottitura ha lo stesso effetto di indossare un guanto troppo grande. Rende difficile sentire e afferrare bene il manubrio.
Che dire di zero padding?

È proprio il contrario di avere un’imbottitura, davvero.

Tutto dipende da te stesso e dal tipo di terreno che stai percorrendo quel giorno.

Personalmente, preferirei zero imbottitura in quanto voglio sentire il mio manubrio.

SUGGERIMENTO PRO: le imbottiture in gel o EVA sono i migliori materiali di imbottitura.

3. Compatibile con smartphone (per guanti autunno / inverno)
Ammettiamolo.

Controlliamo i nostri telefoni a metà corsa, sia che si tratti di rispondere a una chiamata o di controllare i messaggi di testo. E non vuoi toglierti i guanti per farlo, specialmente se si gela.

Quindi, è importante avere un paio di guanti compatibili con lo smartphone. Nella maggior parte dei casi, almeno l’indice è compatibile con il touchscreen.

Ci sono alcuni modelli come Castelli Scalda Elite che sono touchscreen su 3 dita; il pollice, l’indice e il medio

4. Antivento, resistente all’acqua e impermeabile (per guanti invernali)
Il clima invernale può essere imprevedibile e, quindi, la maggior parte dei guanti da ciclismo invernali sono resistenti all’acqua al minimo. Ci sono eccezioni per quelli realizzati in nylon come il Defeet ET Duragloves.

Per renderli resistenti all’acqua, gli strati esterni sono trattati con una finitura idrorepellente durevole (DWR). Il DWR assicurerà che le goccioline d’acqua scivolino dalla superficie del tessuto piuttosto che ammollo, facendo bagnare le mani.

Noterai anche che c’è un logo Gore Windstopper stampato su alcuni guanti come il Castelli Estremo. Il Windstopper è una membrana che è antivento, traspirante e resistente all’acqua.

Per guanti invernali completamente impermeabili, questi sono generalmente realizzati in neoprene. È lo stesso materiale utilizzato nei guanti per immersioni subacquee. Ma indossalo con cautela poiché il neoprene non è affatto traspirante.

Per alcuni, potrebbero iniziare a sperimentare palme umide in meno di 15-30 minuti dall’inizio della corsa.

5. Isolamento (per guanti invernali)
In generale, ci sono 2 modi per ottenere l’isolamento:

Isolamento verso il basso
Isolamento sintetico
Ma a causa delle elevate esigenze dei produttori di guanti da ciclismo preferiscono l’isolamento sintetico.

Isolamento verso il basso
Alcuni li chiamano piume, ma non lo sono.

L’isolamento verso il basso è in realtà costituito da un piumaggio d’anatra o d’oca, che è la roba alta e soffice sotto le piume.

L’isolamento in piuma è sicuramente più caldo, ma sono meno traspiranti e non funzionano bene sul bagnato

Non qualcosa che vuoi nei tuoi guanti da ciclismo.

Quindi, inserisci un isolamento sintetico.

Isolamento sintetico
Sebbene l’isolamento sintetico non sia caldo come i bassi, eccellono in altre aree. Le fibre di poliestere sono resistenti all’umidità e la fanno asciugare più velocemente quando è bagnata.

Ancora più importante, sono più economici rispetto ai bassi.

Oggi esistono molti tipi di isolamento sintetico come Thinsulate, Thermolite, Qualofill e Breathefil.

L’isolamento sintetico più popolare e ampiamente utilizzato è sviluppato da Primaloft. È una tecnologia sviluppata per la prima volta negli anni ’80, in esclusiva per l’esercito degli Stati Uniti.

6. Fascia di prezzo
Probabilmente noterai che la differenza di prezzo a volte può essere enorme tra i modelli. Ci sono $ 10 guanti e ci sono quelli che ti costerebbero quasi $ 100.

Quindi qual è la differenza qui?

A parte il nome del marchio, la differenza principale risiede nei materiali utilizzati. In effetti, non ci sono sorprese qui.

Man mano che aumenti i prezzi, otterrai tessuti migliori, una migliore qualità dei materiali di imbottitura, una vestibilità più ergonomica e una qualità costruttiva superiore, in particolare le cuciture intorno alle dita dove quelle più economiche tendono a staccarsi dopo uno sfregamento continuo contro le cappe.

SUGGERIMENTO PRO: ottieni ciò per cui paghi. I guanti di alta qualità si adattano ergonomicamente e sono molto più comodi per le tue mani.

Domande frequenti

Ecco alcune delle domande più frequenti sui guanti da ciclismo.

1. Di quali guanti da ciclismo ho bisogno?
Dipende dalla stagione in cui stai cavalcando. Se è durante la calda estate, avrai bisogno di guanti senza dita, ovvero guanti a dita corte.

Se stai guidando in condizioni fredde in autunno / inverno, allora avrai bisogno di guanti a dita piene. I materiali e lo spessore dipenderanno da quanto bassa sarà la temperatura.

2. Perché i ciclisti indossano i guanti?
Il motivo principale per cui i ciclisti indossano i guanti è quello di proteggere i palmi delle mani in caso di caduta dalla bici. Il palmo è uno dei luoghi più comuni per ferirsi poiché la normale reazione umana è quella di interrompere la caduta con le mani.

Oltre a ciò, i ciclisti usano anche i guanti per asciugare il sudore durante l’estate e per proteggere le dita durante l’inverno, usando guanti a dita piene.

3. Come dovrebbero adattarsi i miei guanti da ciclismo?
I guanti dovrebbero adattarsi perfettamente; né troppo stretto né troppo largo.

I movimenti del palmo e delle dita si sentiranno limitati se è troppo stretto. Se è troppo largo, potrebbe portare a un’abrasione cutanea inaspettata con lo sfregamento costante tra i palmi delle mani e gli strati interni dei guanti.

4. Perché i guanti da ciclismo sono senza dita?
Un guanto da ciclismo senza dita è un paio di guanti che non coprono la punta delle dita. Questi sono solitamente usati per il caldo durante la stagione estiva.

5. I guanti in neoprene sono adatti per il ciclismo?
I guanti in neoprene non sono generalmente consigliati per il ciclismo a meno che non si stia guidando sotto la pioggia battente. Il neoprene ha zero traspirabilità (pur avendo ottime capacità di impermeabilizzazione) e farà sudare le dita dall’interno, facendoti sentire a disagio.

6. I guanti in neoprene sono impermeabili?
I guanti in neoprene hanno ottime capacità di impermeabilizzazione e sono ideali per la guida sotto la pioggia battente.

Ti piace questo articolo ?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Condividi su Twitter
Share on linkedin
Condividi su Linkdin
Share on pinterest
Condividi Pinterest

Aggiungi un commento